Recitar leggendo…
CORSO PERFORMATIVO PER LETTORI/ATTORI AD ALTA VOCE
(Scuola d’Arte Performativa della Lettura Drammatizzata)
Docente: Gianni Simeone

 

Leggere e recitare per comunicare agli altri pensieri ed emozioni!
Per tutti e per aspiranti attori.

 

Un laboratorio teatrale speciale, per chi è interessato a migliorare la propria voce ed espressività, la comunicazione, la voce artistica e parlata, la pronuncia, la recitazione. Un percorso di studio sulla voce, la dizione e la comunicazione per trasformare un freddo testo scritto in strumento di viva e appassionante espressione personale e per il teatro.

"La voce umana è il piú bel strumento che esista, ma è anche il piú difficile da suonare". Richard Strauss

Da dove attingere per una tecnica della lettura drammatica e di narrazione? Qual è il modo per affrancarci dal condizionamento del testo scritto per arrivare a un’interpretazione personale? Vi è una tradizione che ci faccia scoprire che la lettura ad alta voce è un’arte, ma anche comunicazione, piacere condiviso, con sé stessi e gli altri? Come approcciare quest’antica forma espressiva, considerata pure salutare, e base della buona recitazione e preparazione dell’attore, dai primordi del Teatro e da Platone in poi? Tramite tecniche vocali teatrali ritmico-appercettive e di dizione, precise ed efficaci, s’imparerà a trasformare un freddo racconto scritto in strumento di viva e appassionante espressione personale, alla ricerca del proprio ritmo interiore. Un corso d’alta formazione aperto a tutti coloro che desiderano sviluppare e considerare la propria voce come strumento artistico o professionale, educativo, spirituale e comunicativo, dalla lettura recitata per sé e per gli altri, alle professioni legate alla voce e per il teatro: speaker, insegnanti, attori, ecc.

 

Elementi del programma: (56/64 ore d’aula + autoformazione)

Comunicazione generale - Cos’è la Dizione della lingua italiana - Differenze fra oralità e scrittura - Ricerca dell’espressività personale: tecnica di decondizionamento dal testo secondo i presupposti dell’Arte Drammatica e dell’Appercezione Verbale - Elementi di fonologia e di filosofia della comunicazione - Educazione della voce con esercizi di articolazione, pronuncia e respirazione, ortofonia - Rapporti linguaggio/pensiero - Ortologia teatrale e recitazione - Studio delle pause e dei sottotestiper la recitazione - Studio della modulazione vocale ed espressività: ritmo, tono, volume, chiave, colore - Lettura oggettiva, soggettiva, d’atmosfera, poetica, ecc. - Interpretazione e Drammatizzazione

FREQUENZA: intensiva, una giornata al mese (sabato o domenica), per 7-8 mesi. Corso annuale.

Chi desidera può continuare ad approfondire successivamente su accordo.

APERTO A TUTTI e a studenti, attori, cantanti e allievi di teatro, insegnanti, operatori socioeducativi e della voce.

Nel settore dello spettacolo, è detta lettura drammatica una forma di pubblica recitazione consistente nella lettura di un testo teatrale compiuta da piú attori sotto la guida di un regista. […]. (Da ‘sapere.it’). È una forma d’arte teatrale che ha assunto particolare validità in diversi paesi e con importanti organizzazioni (in Italia si ricorda l’Istituto del Dramma Italiano).

Scuola Tascabile di Teatro (STTEA)

Formazione e cultura - XVIII anno

diretta da Gianni Simeone

Sede operativa: Teatro Houdini - Via Molise, 2 - 09127 Cagliari

Contattaci:

3475321259

uniartecom@gmail.com

Seguici su Facebook

Il sito per il suo funzionamento fa l'uso di cookies. Leggi l'informativa completa